RADIOLOGIA ODONTOIATRICA

L’importanza di uno studio odontoiatrico di nuova generazione sta nell’investire numerose risorse in apparecchiature diagnostiche all’avanguardia, che permettono di ottenere immagini radiologiche ad alta definizione con un dosaggio di radiazione molto ridotto. Inoltre consentono la praticità di un’immediata se non tempestiva diagnosi del caso.

Il nostro studio offre la possibilità di poter usufruire di molteplici macchinari digitali per la diagnostica dentale:

 

ORTOPANTOMOGRAFIA DIGITALE (OPT)

È l’esame radiografico forse più diffuso. I vantaggi di poter eseguire l’esame nel proprio studio sono numerosi. Il Dottore potrà avere nell’immediato una visione globale dello stato di salute della bocca del paziente senza doverlo rivedere in un secondo appuntamento perché costretto ad indirizzarlo presso una struttura ospedaliera per eseguire l’esame radiografico. In questo modo si riducono i tempi di attesa, sia per quanto riguarda l’esame che per il referto, perché si fa tutto comodamente presso il nostro studio. Avvalersi subito dell’immagine digitale significa poter trarre diverse informazioni utili per programmare un piano di trattamento su misura e rendere più interattiva e coinvolgente la visita, spiegando al paziente tutti i passaggi che verranno fatti per le cure.

Grazie a questo esame si possono individuare, ad esempio, i denti del giudizio, si valuta lo sviluppo dei denti in bambini e adolescenti, si ha una prima indicazione della presenza di carie, cisti ossee e granulomi.

Si tratta di un esame molto veloce e non doloroso. Il paziente sarà posizionato in piedi di fronte al macchinario, dovrà stare fermo e stringere fra i denti una placca di plastica che ha lo scopo di mantenere le arcate allineate. La macchina fa un giro attorno alla testa del paziente e una volta concluso il giro l’esame è terminato.

È importante sapere che la dose di radiazioni è minima grazie alle moderne tecnologie e alla radiologia digitale e la qualità dell’immagine è superiore.

 

RADIOGRAFIA ENDORALE DIGITALE

Con radiografia “endorale” si intende una lastrina digitale che viene inserita all’interno della bocca del paziente (il significato di endo infatti è “dentro”) con lo scopo di avere informazioni più precise rispetto ad una zona in particolare.

Anni fa esistevano solo le radiografie analogiche che venivano sviluppate con soluzioni chimiche e richiedevano un tempo di attesa di circa 10 minuti prima di vedere l’immagine. Oggi invece, grazie alle moderne tecniche, possiamo eseguire radiografie digitali con un dosaggio di raggi X molto inferiore (da 4 a 10 volte) a quello delle RX tradizionali, potendo inoltre visualizzare l’immagine chiara e precisa sullo schermo del computer entro pochi secondi dallo scatto.

Successivamente la lastrina potrà essere facilmente memorizzata nella cartella del paziente, nell’archivio del computer, e sarà consultabile ogni volta che il dottore lo riterrà opportuno.

L’esame è molto semplice: la radiografia, protetta da un sottile involucro plastico e sorretta da un apposito sostegno chiamato “centratore”, dovrà essere stretta tra i denti del paziente. Il Dottore posizionerà l’apparecchio per la radiografia sulla guancia del paziente e, in pochi secondi verranno emesse le radiazioni direttamente sulla lastrina.

Ci sono diversi tipi di radiografia endorale:

Bite-wing: si usano per verificare la presenza di carie occulte, in particolare nelle superfici interdentali spesso più trascurate perché difficili da pulire o perché non si usano gli strumenti giusti come il filo interdentale o lo scovolino.

Periapicali: si usano per avere una visione completa e dettagliata dei tessuti, mostrano tutta la lunghezza del dente, diagnosticano fratture dentarie, ascessi, cisti, granulomi ecc..

Occlusali: si usano per avere una visione quasi completa dell’intera arcata superiore o inferiore.

 

TELERADIOGRAFIA DIGITALE

La teleradiografia è un esame radiografico che solitamente affianca l’Ortopantomografia e si usa soprattutto in funzione dei trattamenti ortodontici nella proiezione latero-laterale.

Lo scopo della teleradiografia è vedere l’allineamento delle arcate dentarie, capire se i denti sono correttamente posizionati e avere una visione completa dell’anatomia del cranio. L’odontoiatra, ha la possibilità di pianificare un programma adeguato al tipo di malocclusione e correggere eventuali morsi inversi. Anche questo tipo di apparecchio garantisce un dosaggio di radiazioni minimo.

 

TAC CONE BEAM

Si tratta di un moderno macchinario in grado di acquisire una scansione delle arcate dentali attraverso una tecnologia che utilizza un bassissimo dosaggio di raggi X che, grazie alla forma conica, permettono di ottenere immagini 3D di ottima qualità, esponendo il paziente ad una dose di radiazioni notevolmente ridotta rispetto alla TAC tradizionale che si fa in ospedale.

Il nostro studio offre ai pazienti la comodità di una diagnosi corretta e repentina senza la necessità di doversi recare in un’altra struttura per prenotare l’esame.