ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

L’odontoiatria conservativa è la disciplina che si occupa della cura e della conservazione dei denti cariati e/o fratturati ripristinandone la forma, la funzione e l’estetica con materiali biocompatibili.

 

COS’È LA CARIE

La carie è una patologia dei tessuti dentali causata da batteri normalmente presenti nel cavo orale i quali, in presenza di zuccheri semplici, erodono i tessuti duri del dente creando delle cavità.

 

COME SI DIAGNOSTICA LA CARIE

Quando i processi cariosi sono nelle fasi iniziali non si avverte fastidio, quando il paziente avverte fastidio al caldo e al freddo e alla masticazione significa che la cavità ha raggiunto una certa profondità e che probabilmente un dente necessita di essere devitalizzato.

Per questo motivo è importante una diagnosi precoce da parte dell’odontoiatra mediante controlli periodici coadiuvati da esami radiografici.

 

INCISIVI FRATTURATI

Grazie ai materiali compositi oggi è possibile inoltre eseguire, in un’unica seduta, ricostruzioni di alta valenza estetica di fratture traumatiche dei denti anteriori.

 

COS’È UN INTARSIO

Nei casi di elementi dentali con grave perdita di tessuto coronale oggi possiamo eseguire delle grosse ricostruzioni grazie ai nuovi materiali adesivi, senza la necessità di incapsulare i denti e devitalizzarli, riducendo così i tempi ed i costi della cura e migliorando il risultato.

Ma cos’è nello specifico un intarsio e quando viene fatto?

Quando una carie è molto estesa e profonda o quando ci sono grosse otturazioni in amalgama da sostituire ma il dente si può ancora salvare senza doverlo devitalizzare, si può procedere con la tecnica dell’Intarsio Dentale. Dopo aver rimosso la carie o una vecchia otturazione infiltrata, si procede con l’impronta ottica della cavità da ricoprire, mediante una telecamera digitale, che poi verrà inviata al laboratorio di riferimento il quale preparerà, con estrema precisione, il manufatto protesico. Questa “porzione” di dente dovrà essere poi incollata alla cavità con sistemi adesivi in perfetta armonia con la struttura anatomica del dente prima della carie e con la colorazione dei denti circostanti. Grazie all’ottima biocompatibilità è assicurata la durata nel tempo e la precisione estetica.

 

ENDODONZIA

L’endodonzia è l’attività che si occupa della devitalizzazione degli elementi dentali. Il successo di questo tipo di cura è strettamente legato ai recenti progressi tecnologici e all’uso di nuovi materiali realizzati in lega NiTi. Queste innovazioni hanno reso necessaria la figura specialistica dell’endodontista all’interno dello studio odontoiatrico.

 

L’ASCESSO AI DENTI

Si tratta di una condizione che si verifica quando una carie si estende alla polpa del dente. Detto anche pulpite, l’ascesso dentale si manifesta con dolore diffuso all’arcata dentale a carattere pulsante che disturba il sonno. La risoluzione di questa patologia consiste nell’asportazione della polpa con la detersione completa dei canali e l’otturazione degli stessi con guttaperca compattata a caldo.

 

IL RITRATTAMENTO ENDODONTICO

Come anticipato, l’endodonzia è un’arte sempre più sofisticata che in molti casi permette di rimediare a precedenti cure che non hanno avuto successo evitando così l’estrazione del dente.

In un numero sempre maggiore di casi infatti, situazioni che sembrano irrimediabili possono avere una soluzione a costi biologici contenuti.

DIAGNOcam

Lo Studio Odontoiatrico SP ha pensato anche a chi, come ad esempio una donna in gravidanza, non può esporsi a radiazioni e con il dispositivo DIAGNOcam è possibile diagnosticare la presenza di carie senza utilizzare raggi X.

Si tratta di una videocamera digitale che trasmette le immagini del cavo orale direttamente sullo schermo di un PC e il dottore riceve i dati in tempo reale. Il dispositivo illumina (attraverso una luce particolare con fibra ottica digitale) il dente, il quale, nelle zone affette da carie, appare privo di luce, con delle macchie scure.

Grazie a questa innovazione è possibile effettuare controlli più frequenti in modo delicato, non invasivo e piacevole, e monitorare lo stato di salute della bocca rilevando anche le carie più precoci e di piccole dimensioni.