IMPLANTOLOGIA E CHIRURGIA GUIDATA

Si tratta di un nuovo metodo che utilizza avanzati software 3D per pianificare il posizionamento virtuale degli impianti dentali prima dell’intervento.
Attraverso il computer è possibile progettare il modello virtuale delle ossa mascellari del paziente, a seconda del caso clinico, simulando l’inserimento degli
impianti nella posizione ideale. Successivamente viene realizzata una guida chirurgica (dima), che assomiglia ad una sorta di protesi con dei forellini posizionati esattamente in corrispondenza ai punti in cui il chirurgo, durante l’intervento, inserirà le frese di preparazione e gli impianti.
Questa tecnica è meno invasiva di un intervento tradizionale di chirurgia implantare, in quanto permette di non fare incisioni e limita in modo considerevole il sanguinamento e il gonfiore post-operatorio (soprattutto
per i pazienti che assumono farmaci anticoagulanti, questa metodologia risulta essere molto indicata). Durante la fase chirurgica il paziente avverte una sensazione di maggiore comfort e i tempi di trattamento sono dimezzati.
Una valida alternativa che consente di operare in sicurezza e precisione mettendo, come sempre, al primo posto la salute e il benessere del paziente.