LOGOPEDIA

LA TERAPIA MIOFUNZIONALE NEL BAMBINO E NELL'ADULTO

La Terapia Miofunzionale (TMF) è un percorso educativo - riabilitativo che mira ad armonizzare l’equilibrio della muscolatura del viso del bambino, dell’adolescente e dell’adulto. Per raggiungere tale obiettivo è imprescindibile il ripristino delle funzioni orali se alterate quali: la respirazione, l’alimentazione (masticazione – deglutizione), la produzione dei suoni del linguaggio e la mimica facciale. Per questo ci deve essere una stretta collaborazione tra l’ortodontista, il logopedista e il foniatra.

Per fare ciò è necessario rieducare le funzioni orali alterate quali: la respirazione, l’alimentazione (suzione, masticazione, deglutizione), l’articolazione verbale (ovvero la produzione dei suoni del linguaggio) e la mimica facciale.

La stretta collaborazione tra l’ortodontista e il logopedista è fondamentale. Il logopedista infatti ha la competenza di valutare e trattare i soggetti con diverse disfunzioni muscolari oro - facciali, favorendo e rendendo così stabile nel tempo il risultato della terapia ortodontica.

I sintomi più frequenti di tali alterazioni sono:

  • respirazione orale (a bocca aperta)

  • deglutizione disfunzionale (durante la deglutizione la lingua non esegue il corretto movimento di elevazione verso il palato ma spinge contro le arcate dentarie e vi è una partecipazione anomala dei muscoli peri-orali)

  • alterazioni o distorsioni dei suoni del linguaggio (come ad esempio la /s/ di sasso, la /s/ di casa, /z/ di pizza, /z/ di zorro, o la /g/ di giacca, la /c/ di ciambella, la /r/ di ramo)

  • palato alto e stretto (ogivale)

  • malocclusioni dentali

     

La Terapia Miofunzionale (TMF) viene proposta al bambino e all’adolescente nei seguenti casi:

  • al fine di eliminare i vizi orali (suzione del dito, uso prolungato di ciuccio e/o biberon, mangiarsi le unghie, mordere il labbro e/o penne e matite) che possono interferire con la crescita e lo sviluppo del viso e abituare la lingua ad una posizione non fisiologica (lingua “bassa” o “interdentale”)
     

  • per ripristinare una le funzioni orali fisiologiche come: respirazione nasale, deglutizione funzionale e corretta masticazione

  • per favorire prima, durante o dopo la terapia ortodontica

  • per correggere le distorsioni fono – articolatorie a carico della produzione dei suoni del linguaggio.

     

Viene proposta all’adulto, invece, nelle seguenti situazioni:

  • per eliminare le parafunzioni

  • per ripristinare una le funzioni orali fisiologiche come: respirazione nasale, deglutizione funzionale e corretta masticazione

  • per aiutare la terapia ortodontica

  • come ausilio nei disordini dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM).

     

Perché l’ortodontista mi consiglia la logopedia? E quanto durerà questo percorso?

Perché è la Funzione che determina la Forma. La terapia ortodontica corregge la struttura della bocca, la logopedia educa la funzione orale.

Il persistere di una funzione alterata può provocare una recidiva della malocclusione. Intervenire in modo adeguato e con le giuste tempistiche (differenti a seconda del tipo di problema), permette di stabilizzare il risultato ottenuto con l’ortodonzia. La durata della terapia miofunzionale varia in base alla gravità della disfunzione, alla motivazione e alla collaborazione del soggetto sia esso bambino, adolescente o adulto.